A.S.C.E.

Associazione Sarda Contro l'Emarginazione

La presenza delle comunità rom in Sardegna. Storia, cultura, interazione

Il progetto finanziato da UNAR (Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla
razza o sull’origine etnica) si inserisce all’interno della I Settimana di azione per la promozione della cultura romanì e per il contrasto
all’antiziganismo.

Il progetto consiste nella realizzazione di due eventi formativi dedicati alla cultura rom incentrati sulla presentazione e discussione della pubblicazione “La storia delle comunità rom in Sardegna” nata dalla “Ricerca azione sull’inclusione delle comunità rom in Sardegna” realizzata dal Prof. Luca Bravi e dalla Dott.ssa Eva Rizzin del Dipartimento FORLILPSI (Università di Firenze), partner di supporto al
progetto, attraverso la partecipazione attiva delle comunità rom locali. La presentazione degli esiti della ricerca sarà anche strumento di connessione con le comunità che potranno offrire un approfondimento sugli aspetti della cultura e dell’identità rom attraverso la testimonianza diretta del proprio percorso migratorio nel contesto italiano dalle zone dell’ex Jugoslavia con una focus specifico sulla questione dell’abitare. I due eventi si ripeteranno con la stessa struttura e gli stessi contenuti nelle città di Cagliari e Oristano, presso il la sede dell’Associazione Pauly Onlus a Monserrato e la sede dell’UNLA di Oristano. La mattina si svolgerà l’incontro formativo di presentazione della ricerca con successiva discussione e focus sulla questione abitativa con il fondamentale apporto di esponenti della comunità rom. Seguirà un buffet con piatti tipici e uno spettacolo musicale con musiche popolari romanì. Nei due siti ospitanti gli eventi sarà allestita la mostra fotografica “Rom e Sinti, immagini di una resistenza”, resa disponibile dal partner di supporto Sardinia To Do, visitabile durante tutto l’arco delle due giornate.

Il progetto contribuisce all’obiettivo generale di combattere l’antiziganismo in tutte le sue forme, con particolare riferimento ai pregiudizi ed al discorso d’odio promuovendo una corretta informazione sulla storia e il contributo artistico e culturale di Rom e Sinti al patrimonio nazionale ed europeo. Obiettivo specifico del progetto è la valorizzazione della presenza storica delle comunità rom e sinte in Sardegna attraverso la condivisione e l’analisi di documenti storici, favorendo la conoscenza del percorso storico migratorio condotto dalle comunità rom locali, incoraggiando una riflessione critica sul tema dell’inclusione abitativa e sul contrasto ai meccanismi di esclusione sociale e promuovendo
contemporaneamente la conoscenza dell’arte e della cultura rom.