A.S.C.E.

Associazione Sarda Contro l'Emarginazione

L’ASARP VA SOSTENUTA, NON INDEBOLITA!

,

Il Consiglio Direttivo dell’A.S.C.E. riunito d’urgenza ha espresso la sua vicinanza all’ASARP, l’Associazione Sarda per l’attuazione della Riforma Psichiatrica e forte preoccupazione per la richiesta dell’ATS, l’Azienda regionale unica per la Tutela della Salute, di immediato rilascio della sua sede operativa.

Nella realtà odierna, le Associazioni di base, di solidarietà e mutualismo, hanno una funzione sussidiaria delle istituzioni per le loro carenze e talvolta, nei casi di totale assenza istituzionale, tale funzione diventa addirittura sostitutiva.

L’ASARP svolge essenziali funzioni di appoggio e tutela dei malati e delle loro famiglie, opera in tutti gli ambiti sociali disponibili ed il suo allontanamento proprio dalla sua naturale collocazione, dal suo Centro separato ma vicino al Dipartimento di Salute Mentale ed il Centro di Salute Mentale nella Cittadella della Salute, non può che destare in noi una forte preoccupazione.

Viviamo tempi in cui, nonostante l’esistenza di grandi deficit strutturali delle istituzioni pubbliche, si dà una forte spinta a considerare le malattie e gli handicap come problema personale e familiare ma non sociale, tempi in cui le Associazioni di auto-aiuto e di sostegno alle persone fragili e di autorganizzazione sembra che vengano vissute con fastidio dalle istituzioni o da chi le governa.

Perciò comunichiamo il nostro timore che, alla base della richiesta all’Asarp di sgomberare il suo principale Centro operativo, ci possano essere esclusivamente ragioni di indirizzo politico e facciamo rilevare che se l’orientamento dell’ATS andasse in porto, si danneggerebbero anche le migliori condizioni terapeutiche per le persone che accusano una sofferenza mentale.

Attestiamo infine la nostra volontà di supportare ulteriormente l’Asarp ed unire la nostra voce alla richiesta che l’ATS e la Regione Sardegna cerchino altrove il soddisfacimenti dei bisogni di spazio lamentati e in tutte le azioni necessarie per scongiurare la perdita degli spazi fondamentali per l’esercizio delle sue insostituibili attività.

Cagliari, 11.12.2020
Il Consiglio Direttivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.